16/11/2018 - 21:42

Cose che capitano nei prossimi giorni

18>24 settembre 2017

 

(oltre a “Visti di profilo” e alla presentazione di Hans Tuzzia Belleville)

In Italia poche cose sono sconosciute quanto la letteratura araba: a Sesto San Giovanni è nato un gruppo che se ne occupa. Lo guida la traduttrice Jolanda Guardi. Il primo titolo presentato è L’italiano di Shukri al Mabkhout, romanzo pubblicato da E/O vincitore dell’International Prize for Arabic Fiction nel 2015 (mercoledì 20 settembre, ore 18.30, Spazio Talamucci, via Dante 6).

David Leavitt è in Italia, per presentare Sicilian Comedi di Ottavio Cappellani, il romanzo che aveva recensito con una pagina intera sul New York Times: lunedì 18 settembre è alla Casa delle Letterature di Roma (ore 18.30, Piazza dell’Orologio 3), il giorno dopo a Milano nella sede di SEM – Società Editrice Milanese – che pubblica il romanzo (ore 19.00, via Cadore 33).

Sempre a Milano, incomincia le Vie del Cinema (19-27 settembre), selezione di film dai Festival di Venezia e Locarno. Il 21 settembre uscirà anche L’inganno di Sofia Coppola: remake de La notte brava del soldato Jonathan di Don Siegel, il film è tratto dal romanzo A painted devil di Thomas P. Cullinan. Alla Galleria Antonia JannoneErri De Luca e Alessandro Mendini presentano Diavoli custodi (lunedì 18 settembre, ore 18.30, corso Garibaldi 125). I diavoli sono raccontati (dallo scrittore) e disegnati (dall’architetto): le illustrazioni sono in vendita (il ricavato andrà alla Fondazione Erri De Luca).

Il tema della XIII edizione di Torino Spiritualità (21-25 settembre) è “Restare o diventare bambini” (qui il programma). Ci saranno anche Michele Mari Domenico Starnone alla ricerca dei luoghi che conservano una traccia d’infanzia, accompagnati da Francesco Piccolo (sabato 23 settembre, ore 15.00, Teatro Gobetti).

Nella rassegna “Molte fedi sotto lo stesso cielo” di BergamoMassimo Recalcati parla del lato nascosto, misterioso delle cose (martedì 19 settembre, ore 20.45, Università di Bergamo Città Alta).

Per chiudere, una cosa che non capiterà nei prossimi sette giorni: l’edizione 2017 di “Il senso del ridicolo” è stata annullata per via dell’alluvione a Livorno.