16/11/2018 - 21:42

Cose che capitano

22>28 gennaio 2018

 

Per iniziare, cose che capitano ai Frigoriferi Milanesi, in via Piranesi 10: dal 26 al 28 gennaio si terrà la sesta edizione del Writers Festival, che quest’anno ha per tema Pier Paolo Pasolini e il Sessantotto (qui il programma).

 

Tra i docenti della Scuola ci sarà Alessandro Bertante con Pensieri e parole sul ’68 (domenica 28 gennaioore 18.00, sala Cubo). Antonio Moresco parlerà di fiabe (sabato 27 gennaioore 15.00sala Cubo) mentre Stefano Bartezzaghi e Francesco Cataluccio – che insegneranno nel nuovo corso serale di scrittura a Belleville – terranno l’incontro “Peter Potter: crescere o non crescere?” (ore 17.00sala Cubo) e Giacomo Papi presenta ’Nzularchiadi Mimmo Borrelli, il racconto di una spaventosa notte napoletana (ore 19.00sala Cubo).

 

Sempre a Writers ma il giorno dopo: Helena Janeczekdocente di scrittura a Belleville, discuterà di finzione e non-finzione in narrativa con Davide OrecchioGiacomo RaccisAndrea Tarabbia e Filippo Tuena (domenica 28 gennaioore 14.30sala Cubo) e della paura in letteratura con Elisabetta Bucciarelli e Alessandra Sarchi (ore 16.00sala Cubo). Milo De Angelis dialoga con Viviana Nicodemo introducendo Sulla punta di una matita, il documentario che attraversa i luoghi che hanno formato e ispirato il poeta milanese (domenica 28 gennaioore 15.00sala Carroponte).

 

Al Bezzecca Lab, nell’ambito della rassegna su poesia e traduzione a cura di Giusi DragoPietro Marchesani racconta la traduzione delle poesie di Wisława Szymborska (giovedì 25 gennaioore 21.00via Bezzecca 4 – Milano).

 

Dal 23 al 26 gennaio si terrà a Venezia il 35° seminario di perfezionamento della scuola per librai Umberto ed Elisabetta Mauri.

 

Cose che capitano in Toscana: al Gabinetto Vieusseux di Firenze si terrà la presentazione del volume Poesie, prose e diari di Sandro Penna a cura di Roberto Deidier (martedì 23 gennaioore 17.30piazza degli Strozzi). Ad Arezzo invece c’è la Mostra del disco e del fumetto con molti ospiti e oltre cento spositori (sabato 27 e domenica 28 gennaio10.00-19.00via Spallanzani).

 

A Lecce si tiene la terza edizione del Picturebook Fest – festival dell’arte e della letteratura per ragazzi, incentrato sulla valorizzazione dei linguaggi dell’illustrazione contemporanea.

 

Per chiudere, in occasione della Giornata della Memoria si svolge a Milano l’iniziativa concepita dall’artista tedesco Gunter Demnig, con la posa di 26 sampietrini con i nomi di alcune vittime della deportazione. A posare la prima di queste “pietre d’inciampo” è stata Liliana Segre, appena nominata senatrice a vita, che fu deportata insieme al padre Alberto ad Auschwitz il 30 gennaio 1944. Liliana Segre sarà poi al Teatro degli Arcimboldi per incontrare gli studenti delle scuole (mercoledì 24 gennaioore 10.00viale dell’Innovazione 20).