13/11/2019 - 16:45

TYPEE risponde

 

Cari abitanti di TYPEE,

nel corso del 2019 la piattaforma di lettura e scrittura online di Belleville è molto cresciuta e ne siamo orgogliosi. Le persone che leggono, commentano e scrivono su TYPEE sono sempre più numerose; alcune passano solo per leggere, altre scrivono ogni tanto, altre ogni giorno, molte sono qui da sempre. La qualità dei testi pubblicati, intanto, continua a crescere; anche chi comincia con qualche incertezza riesce a migliorare, grazie ai suggerimenti degli altri utenti. Oggi siamo poco meno di 7000 iscritti.

Sui criteri di scelta

L’intenzione con cui TYPEE è nata, espressa in un Manifesto che ne spiega le intenzioni e i criteri, è rimasta la stessa: cercare la qualità, rifiutando l’approssimazione, la trascuratezza e il narcisismo letterario. La qualità, che spesso richiede studio e fatica, per una scuola di scrittura – come sapete, TYPEE fa capo alla Scuola Belleville – non può che essere un criterio assoluto. Su TYPEE la quantità non conta. Nel lavoro quotidiano, questa ricerca significa leggere tutti i testi pubblicati, prestare attenzione al percorso stilistico di ogni utente, riconoscere i punti deboli delle trame, accogliere l’originalità delle idee – anche quando non sono sviluppate perfettamente – e apprezzare i miglioramenti, accettando anche il rischio di scontentare chi si sarebbe aspettato riconoscimenti maggiori.

La Redazione è fatta di persone; non è un algoritmo, perché non c’è algoritmo che possa valutare la forza e la bellezza di un testo. Per cercare un equilibrio tra i criteri puramente letterari e quelli che animano una comunità digitale, da maggio di quest’anno abbiamo intensificato i passaggi di status e attivato campagne di sponsorizzazione a pagamento su Facebook e Instagram, in modo da far raggiungere ai nuovi Scrittori la maggior visibilità possibile. Intanto stiamo valutando i racconti degli utenti che hanno i requisiti formali per il passaggio di stato. È un processo che richiede risorse e lavoro, cioè tempo, persone e attenzione; agli utenti di TYPEE è richiesta partecipazione e un po’ di pazienza.

Dove esiste un meccanismo di selezione si può creare scontento, perché scegliere significa sempre escludere qualcuno o qualcosa, anche se temporaneamente.

Sui troll e i disturbatori

Siamo felici di constatare che, nonostante la crescita della piattaforma, i troll e gli insulti sono rarissimi. Quindi, grazie, a ognuno di voi. Nell’unico caso in cui una persona si è iscritta con l’intenzione di disturbare una utente, provando a denigrare il suo stile e a insultarla sul piano personale, abbiamo preso una decisione immediata e indiscutibile: bannarlo. Su TYPEE non c’è spazio per i troll.

Sull’utilizzo di TYPEE per riflessioni personali

TYPEE è un social media, non un social network: è uno dei principi del Manifesto ed è tra i più importanti. Gli spazi di TYPEE sono riservati a racconti, poesie e testi di non fiction. Esistono altre e numerose piattaforme social per pubblicare riflessioni personali, per lamentarsi o protestare. Domande e rimostranze sono state accolte – e lo saranno sempre – via mail. Il contatto della Redazione è info@typee.it .

Redazione di TYPEE

e Scuola di Scrittura Belleville